Adesione al servizio di consultazione fatture di Agenzia delle Entrate, attenzione alle deleghe!

Adesione al servizio di consultazione fatture di Agenzia delle Entrate, attenzione alle deleghe!

Le deleghe ricevute prima del 21 dicembre 2018, non consentono agli intermediari di aderire, per conto dei propri clienti, al servizio di consultazione delle fatture elettroniche sul sito Fatture e Corrispettivi.

La conseguenza diretta è che, chi ha raccolto la delega del cliente prima del 21 dicembre 2018, deve provvedere a raccogliere una delega con i nuovi moduli se desidera continuare ad accedere alle fatture del proprio cliente.

Secondo quanto disposto dal provvedimento di Agenzia delle Entrate del 21 dicembre 2018, infatti, dal prossimo 3 maggio si potrà accedere al servizio di consultazione previa esplicita adesione.

Per gli intermediari, poter aderire a tale servizio per conto dei clienti è necessario essere in possesso di una delega posteriore al 21 dicembre 2018. Sarà possibile aderire la servizio nei 60 giorni successivi al 3 maggio.

Infatti, Agenzia delle Entrate continuerà la temporanea memorizzazione delle fatture in pendenza di tale termine.

Decorso il termine senza che si sia aderito al servizio di consultazione, le fatture verranno cancellate e sarà possibile visualizzare i soli dati fattura, ovvero quelli fiscalmente rilevanti secondo il DPR 633/62.

Senza esplicita adesione, non sarà più possibile accedere ai dati relativi alla natura e quantità dei beni/servizi, spesso necessari, ad esempio, per determinare le informazioni relative alla tipologia di costo/ricavo.

Attenzione alle deleghe!

L’impossibilità di accedere al servizio di consultazione su Fatture e Corrispettivi, inibisce anche la possibilità di sincronizzare le fatture tramite la funzionalità di sincronizzazione presente sui nostri prodotti.

Condividi:
Share

Scrivi una risposta