Verifica contabile

< Indietro

Il programma consente di verificare la coerenza degli archivi interessati dalle registrazioni di Movimenti Contabili di un periodo scelto.

La verifica si può eseguire su le seguenti sezioni:

 

 1 – Controllo IVA : viene verificata la coerenza delle registrazioni di fatture, controllando:

la quadratura tra totale documento e sommatoria imponibili e IVA
la coerenza dei riepiloghi Iva corrispondenti
la corrispondenza dei documenti IVA e delle registrazioni contabili collegate
la corrispondenza dei totali Iva del bilancio (acquisti, vendite, cee, ecc.) con le registrazioni analizzate.

 2 – Controllo Contabile: viene verificata la coerenza delle registrazioni contabili, controllando:

la quadratura Dare/Avere di ogni registrazione
la corrispondenza dei documenti contabili agli eventuali documenti Iva
la corrispondenza dei movimenti contabili ai valori riepilogati nel bilancio.

 3 – Controllo Partite: Il periodo considerato deve essere comprensivo di tutto l’esercizio corrente. Viene verificata la coerenza tra :

i residui aperti ed i pagamenti registrati
il residuo aperto nella gestione partite e il relativo saldo contabile.

 4 – Controllo Scadenze (se abilitato Partite): viene verificata la coerenza tra:

le scadenze registrate ed i residui di ogni singola partita.

 5 – Controllo Commesse: Viene verificata la coerenza tra :

la corrispondenza dei movimenti contabili e la ripartizione sulle commesse

 6 – Controllo Cespiti: Viene verificata la coerenza tra :

esistenza categoria assegnata in anagrafica cespite
Il conto contabile del cespite e quello della relativa categoria (se cliccato Coerenza Conto)
il valore attuale e del fondo corrispondano ai movimenti sui cespiti

 

È possibile inserire una tolleranza nella verifica delle partite dei Cespiti in modo da poter escludere dalle anomalie tutte quelle registrazioni che differiscono per qualche centesimo di Euro a causa degli arrotondamenti generati nella conversione dall’esercizio in Lire a quello in Euro.

 

Viene prodotto un tabulato che contiene le indicazioni sulle anomalie riscontrate ed i riferimenti necessari a stabilire come rintracciare le registrazioni coinvolte.

 

È consigliabile eseguire periodicamente questo programma per verificare la correttezza delle registrazioni in archivio. È indispensabile eseguirlo prima di ogni stampa ufficiale.

 

Esempio di tabulato con errori:

Nel tabulato viene evidenziata una anomalia nel movimento contabile registrato sull’azienda 01 in data 04/05/2006 con numero di operazione 0166 rigo 001 : essendo un Corrispettivo (tipo fattura “Z“), risulta assente la corrispondente registrazione nell’archivio dei Corrispettivi (fatture).

Condividi:
Share