Gestione strutture XBRL

< Indietro

Tramite questo programma è possibile gestire la configurazione e gli algoritmi che generano gli INDICI DI BILANCIO.

Gli scemi con la radice “MD” Sono distribuiti da Convergence Evolution e possono essere modificati sono da utenti autorizzati.

La “Categoria” indica la tipologia di campi che il programma andrò a valorizzare automaticamente.

 

 

 

Le categorie attualmente gestibili sono :

XBE1 : Indici di bilancio da XBRL completo, tassonomia 2011.
XBA1 : Indici di bilancio da XBRL Abbreviato, tassonomia 2011.

La categoria determina l’uso dei campi utilizzabili nello schema.

 

La scheda pannelli permette di gestire le schede di visualizzazione del bilancio ad indici.

L’ordine di posizione indica con quale ordine vengono mostrate nel bilancio.

L’ordine di calcolo indica la priorità con cui sono calcolati i calori dei campi all’interno del pannello.

La descrizione è una stringa informativa, mentre il titolo è quello riportato sul bilancio.

E’ possibile escludere dai calcoli il pannello deselezionando l’apposita spunta.

E’ possibile rendere invisibile il pannello all’interno del bilancio e comunque calcolarne i valori.

N.B.: Al massimo il bilancio può visualizzare 16 pannelli, e gestirne nei calcoli fino a 99 .

Con i pulsanti e è possibile variare l’ordine con cui il pannello selezionato viene visualizzato o calcolato.

Con il pulsante si accede alla struttura dei dettagli del pannello.

 

La riga “Azzurra” è un titolo di raggruppamento della sezione e viene stampata nel bilancio ad indici alla posizione specificata.

Ha la particolarità di non avere un campo di riferimento.

Coerentemente con la gestione dei pannelli, “posizione” indica l’ordine con cui sono visualizzati i dettagli mentre “calcolo” è la priorità con cui sono eseguite le valorizzazioni.

La descrizione è una nota informativa mostrata nello schema del bilancio.

Il riferimento è il collegamento con l’effetivo campo definito nell’elenco campi o la definizione di un campo specifico dello schema.

C’è la possibilità di disattiva  il campo, senza necessariamente cancellarlo.

Con i pulsanti e è possibile variare l’ordine con cui il dettaglio selezionato viene visualizzato o calcolato.

Con il pulsante (operazioni) è possibile gestire l’equazione che valorizza il campo.

 

Le operazioni gestibili sono : Somma(+), sottrazione(-), divisione(/), moltiplicazione(*), e le operazioni booleane OR, AND, NOT e NAND. Se nel l’operatore 1 non c’è una variabile, bensì una costante (tipo K), l’operazione assegna alla variabile risultato il valore indicato come costante.

C’è la possibilità di eseguire l’operazione sempre oppure condizionata alla verifica di una relazione tra campi. I confronti che il programma può gestire sono: uguale (=), diverso (!=), maggiore (>), maggiore uguale (>=), minore (>), minore uguale (<=).

Con il pulsante (esiti) è possibile gestire l’equazione che determina un messaggio o una variazione cromatica nel rigo in questione

in fase di analisi del bilancio ad indici.

L’operazione si basa tutto sull’analisi dei campi presi singolarmente oppure confrontati tra loro.

Il tipo di analisi sul singolo campo è una valutazione di andamento tra gli esercizi selezionati nel calcolo del bilancio ad indici.

Con ++ si intende l’aumento, — la diminuzione e == trend invariato.

Il confronto tra i campi è fatto secondo le operazioni uguale (=), diverso (!=), maggiore (>), maggiore uguale (>=), minore (>), minore uguale (<=). Le relazioni tra i vari gruppi di due sono regolati dalle operazioni booleane OR, AND, NOT e NAND.

 

Convergence Evolution
Versione 9.0.0 – Ultimo aggiornamento: 20/11/2012
Riferimento: m_vgete

 

Condividi:
Share