Gestione delle operazioni

< Indietro


Alla Gestione delle Operazioni si accede premendo la funzione che permette di associare ad una colonna un elenco di operazioni elementari, abilitate da una struttura di confronti dove sono stabilite le Condizioni affinchè una certa Operazione venga eseguita.

Per Ogni Elemento o Dettaglio analizzato verranno applicate TUTTE le Operazioni valide (e attive) presenti nello Schema.

Esempio di Operazioni associate al Campo Descrittivo di una registrazione contabile

Esempio di Operazioni associate al Campo Descrittivo di una registrazione contabile

 

Con le consuete modalità di gestione dati potremo Inserire, Modificare o Cancellare ogni singola Operazione sulla Colonna.

Le funzioni e sono utilizzate per spostare l’Operazione selezionata nella lista delle Operazioni (cambia la posizione di visualizzazione e quindi di elaborazione).

Le Operazioni verranno elaborate in ordine di Calcolo (dal più piccolo al più grande) e quindi il Calcolo determina la priorità secondo la quale ogni singola Operazione viene elaborata.

Le funzioni di spostamento servono dunque a riposizionare all’interno della lista una Operazione qualora debba essere elaborata prima o dopo di altre correlate.

 

Esempio di Operazione associata alla Descrizione di una Registrazione Contabile 

Esempio di Operazione associata alla Descrizione di una Registrazione Contabile

 

La Descrizione, ad uso mnemonico, serve a descrivere le regole utilizzate nel configurare l’Operazione selezionata.

Il Risultato è il Codice di un Campo (di qualsiasi tipo) che riceverà il valore secondo le modalità descritte nel riquadro “Calcolo“, a patto che la/le Condizioni rappresentate nel riquadro “Condizione che attiva il calcolo“, dia un esito VERO.

 

Esempio di una Operazione legata alla Descrizione di una Registrazione Contabile

Esempio di una Operazione legata alla Descrizione di una Registrazione Contabile

 

Quando la casella Attiva è barrata significa che l’Operazione selezionata verrà eseguita. Se non barrata l’Operazione verrà ignorata.

 

Se la casella Elimina è barrata significa che l’Operazione ha lo scopo di eliminare il Dettaglio (o Elemento) correntemente analizzato. Lo scopo di questa funzionalità è quello di individuare dei Dettagli che, per vari motivi, non devono essere utilizzati per le procedure di Importazione Dati. Per esempio, potrebbero essere dei Dettagli non omogenei con la struttura definita nello Schema, o elementi di Totalizzazione, o di separazione (vedi righe di caratteri come “-“, “*”, ecc.) che se Importati potrebbero compromettere le Basi Dati del gestionale.

Normalmente l’Operazione di Eliminazione, non ha un elemento di Risultato nè di Calcolo, ma solamente una serie di Condizioni che se validate (risulta VERA la serie di Condizioni) istruiscono la procedura di acquisizione dati a eliminare TUTTI i Campi che fanno riferimento al Dettaglio analizzato.

 

Esempio di Operazione destinata a Eliminare i Dettagli che contengono una descrizione prestabilita

Esempio di Operazione destinata a Eliminare i Dettagli che contengono una descrizione prestabilita

 

 

Il riquadro Calcolo determina le eventuali Operazioni che vengono eseguite per ottenere il valore da assegnare al campo Risultato.

Le Operazioni di Calcolo vengono eseguite se le Condizioni indicate nel riquadro sotto sono rispettate (VERO).

Se non ci sono Condizioni l’Operazione di Calcolo viene sempre eseguita.

 

L’Operando, e i Fattori sono i riferimenti ai Campi che intervengono nel Calcolo.

Questi possono essere dei Campi registrati, dei Campi di Appoggio, delle Costanti o riferimenti a Routine di Utilità.

L’abilitazione di uno o di due Fattori dipende dal tipo di Campo (Operando) e dal tipo di Operazione impostata.

 

Vengono fatti dei controlli di validità sulla coerenza tra le Operazioni ed i Tipi di Campi selezionati.

 

Le Operazioni di Calcolo possono essere tra Numeri o tra Stringhe o sono operazioni Logiche.

Le Operazioni tra Numeri sono:

Somma
Sottrazione
Moltiplicazione
Divisione

 

Le Operazioni tra Stringhe sono:

A DESTRA (della Condizione (*))
A SINISTRA (della Condizione(*))
SOMMA tra Stringhe (**)
ESTRAI TRA (Posizioni (numero di caratteri) o Stringhe (***))

 

(*) Nell’operazione A DESTRA o A SINISTRA si intende che verrà prelevato il contenuto della stringa (a DX o SX) rispetto alla posizione dell’ultima Condizione che ha dato esito VERO (tra le Condizioni dell’Operazioni stessa). In questo caso è richiesta la presenza di almeno una Condizione da verificare.

La parte di stringa che è termine di confronto non viene prelevata.

Esempio:

Stringa: “VIVA LA PAPPA COL POMODORO”

Operazione: A DESTRA di “PAPPA”

Risultato: ” COL POMODORO” (Attenzione allo spazio iniziale !!!)

 

(**) Nell’operazione SOMMA tra stringhe si intende che il contenuto del campo Risultato sarà il contenuto della prima stringa (dall’inizio fino all’ultimo carattere diverso da spazio) al quale verrà aggiunto uno spazio di separazione e quindi verrà attaccato il contenuto della seconda stringa (dall’inizio fino all’ultimo carattere diverso da spazio).

Esempio:

Stringa 1: “PIPPO”

Stringa 2: “PLUTO”

Risultato: “PIPPO PLUTO”

 

(***) Nell’operazione ESTRAI TRA i fattori possono essere campi numerici o alfanumerici. Le stringhe si estraggono da Sinistra a Destra.

Se il primo fattore è vuoto (ma esiste un secondo fattore) si intende: si estrae la stringa a partire dall’ inizio.

Se il primo fattore è numerico (nn) si intende: si estrae la stringa a partire dall’ (nn)esimo carattere.

Se il primo fattore è alfanumerico (“XX”) si intende: si estrae la stringa a partire dalla prima posizione della stringa “XX”.

Se il secondo fattore è vuoto (ma esiste il primo fattore) si intende: si estrae la stringa dalla posizione indicata dal primo fattore fino alla fine.

Se il secondo fattore è numerico (nn) si intende: si estrae la stringa fino all’ (nn)esimo carattere.

Se il secondo fattore è alfanumerico (“XX”) si intende: si estrae la stringa fino alla prima posizione della stringa “XX”.

La parte di stringa che è termine di confronto/i non viene prelevata.

Esempio 1:

Stringa: “VIVA LA PAPPA COL POMODORO”

Operazione: ESTRAI TRA “LA” e “POMO” (Alfanumerici)

Risultato: ” PAPPA COL ” (Attenzione allo spazio iniziale !!!)

Esempio 2:

Stringa: “VIVA LA PAPPA COL POMODORO”

Operazione: ESTRAI TRA 6 e 10 (Numerici)

Risultato: “LA PA”

Esempio 3:

Stringa: “VIVA LA PAPPA COL POMODORO”

Operazione: ESTRAI TRA “PAPPA” (Alfanumerico) (secondo fattore nullo)

Risultato: ” COL POMODORO”  (Attenzione allo spazio iniziale !!!)

 

Le Operazioni Logiche utilizzano sempre il confronto tra l’Operando e il primo Fattore, impostando il campo Risultato – sono:

OR (Oppure)
AND (Anche)
NOR (Non Oppure)
NAND (Non Anche)

 

Se il risultato è un campo Numerico;

VERO = 1 (UNO)
FALSO = 0 (ZERO)

 

Se il risultato è un campo Alfanumerico;

VERO = “SI” (Maiuscolo)
FALSO = ”  ” (Spazio)

 

Il riquadro Condizione che attiva il calcolo determina le Condizioni necessarie affinchè il Calcolo venga eseguito. Le Condizioni vengono validate tutte, dalla prima in alto fino all’ultima in basso, e se il risultato finale sarà VERO le Operazioni di Calcolo verranno eseguite e probabilmente sarà assegnato un valore al Campo Risultato.

Se il risultato della Condizione sarà FALSO non verrà eseguito nessun Calcolo e si proseguirà analizzando l’eventuale Operazione successiva.

Si possono inserire fino a 6 Condizioni diverse legate tra loro da un legame.

 

Ogni Condizione è costituita da due Termini (di confronto) e da un operatore di Confronto che stabilisce il tipo di Condizione da validare.

I Termini di Confronto sono, come di consueto, nomi di Campi definiti nello Schema o Costanti.

 

Le modalità di Confronto gestite sono:

Maggiore
Minore
Maggiore o Uguale
Minore o Uguale
Uguale
Diverso
Stringa Contiene
Stringa Inizia
Numero Dopo (*)

 

(*) Il Confronto NUMERO DOPO restituisce VERO se la stringa a DX della condizione impostata è un valore numerico. Questo valore numerico può essere utilizzato come Risultato se il campo Risultato è Numerico e se l’operatore di Calcolo (Operazione da eseguire) è “DC” (a Destra della Condizione).

Esempio:

Stringa: “Importo 1000,00”

Confronto: NUMERO DOPO “Importo”

Operazione: A DESTRA DELLA CONDIZIONE

Risultato: (se il campo è numerico) 1000,00

 

Ogni Condizione può essere legata ad una successiva tramite un apposito Legame.

I Legami gestiti sono:

AND (Anche)
OR (Oppure)

 

Concludendo l’Operazione, in base al Tipo di Campo Risultato avremo:

Se Numerico potremo eseguire un Arrotondamento (scegliendo il tipo ed il limite)
Condividi:
Share