fattura elettronica repubblica

Funzionalità, Automazione, Analisi, la rivoluzione della Fatturazione Elettronica Gratis

Funzionalità, Automazione, Analisi, la rivoluzione della Fatturazione Elettronica Gratis

Da Repubblica del 20 giugno 2018: È StudioBoost, una giovane startup bolognese, nata nel 2014, ad avere pensato, con largo anticipo rispetto a diversi competitors, alla soluzione ideale per le PMI che, a partire da gennaio 2019, dovranno affrontare la ‘rivoluzione’ della fatturazione elettronica.

Specializzata nell’offrire soluzioni e software per aziende e professionisti,  StudioBoost ha sviluppato B2Beasy l’applicazione che accompagna le piccole e medie imprese e i liberi professionisti nell’era della digitalizzazione con rapidità ed efficacia.

Essendo una web app ‘in cloud’, B2Beasy può infatti essere usata ovunque e da qualunque supporto (smartphone, pc e tablet) consentendo quindi a coloro che la scaricano di: inviare e gestire gratis le fatture elettroniche; mettere in sicurezza tutta la tua documentazione, trovarla in un baleno e condividerla, ad esempio con il proprio commercialista; tenere costantemente sotto controllo la finanza aziendale, analizzando l’andamento aziendale.

“Abbiamo sviluppato un metodo di lavoro in grado di portare nelle piccole e piccolissime realtà imprenditoriali funzionalità, automazioni ed analisi che finora sono state disponibili solo per le grandi imprese – spiega Domenico Navarra CEO di Studio Boost – .Grazie al cloud ed al pay per use, abbiamo azzerato gli investimenti e reso accessibili tecnologie innovative anche per le aziende di dimensioni più contenute. Il fatto è che, dal nostro punto di vista, anche le realtà imprenditoriali più piccole possono crescere, e con B2Beasy possiamo aiutarle in un percorso di sviluppo”.

Vista come un’incognita capace di sparigliare le carte sia per i commercialisti sia per gli imprenditori, la fattura elettronica entrerà in vigore, così come previsto dall’ultima Finanziaria 2017, il prossimo primo gennaio allo scopo di abbattere in maniera sensibile l’evasione fiscale.

Nella visione di StudioBoost, che interpretando il provvedimento del passato Governo come un’occasione che, se usata correttamente potrebbe rivelarsi vincente per molte PMI, “La fattura elettronica è un contenitore di informazioni immediatamente elaborabili che possono essere usate per far fare al commercialista quello step professionale necessario a dare sostegno alla crescita delle imprese, anche monitorandone gli aspetti finanziari ed aiutandole così ad accedere in maniera più agevole al credito bancario”.

“Il sistema che abbiamo messo a punto – conclude Domenico Navarra – permette di archiviare i documenti su un’unica piattaforma in estrema sicurezza: attraverso il proprio EASYid (ossia lo username dell’utente, ndr) sarà possibile cifrare e consultare, con un semplice click, come in un qualunque motore di ricerca, tutta la documentazione archiviata.

Non solo: B2Beasy rispetta la nuova norma sulla detraibilità IVA grazie al protocollo automatico e conserva nella cassaforte documentale tutti i documenti di identità della azienda che, di volta in volta, l’utente può scegliere di condividere. Infine, il sistema che abbiamo sviluppato è in grado anche di preparare i documenti necessari per accendere un conto corrente o sottoscrivere un contratto con un nuovo fornitore, semplificando e alleggerendo in questo modo i carichi di lavoro dell’imprenditore”.

Continua su Repubblica.it

Condividi:
Share

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>