Come mantenere una stretta relazione con i clienti nel periodo delle limitazioni sanitarie legate al coronavirus

Il periodo storico non è dei migliori. L’emergenza coronavirus si innesta in una congiuntura economica particolare, già pericolosamente vicina alla stagnazione.

Tuttavia, il tessuto imprenditoriale fatto di piccole e piccolissime realtà deve essere sostenuto, certo attraverso interventi di carattere fiscale e finanziario, ma anche con azioni concrete da parte di chi per queste imprese è punto di riferimento imprescindibile: il Commercialista.

Bisogna mantenere il contatto e la vicinanza con il cliente; come farlo in questi momenti con la crisi sanitaria generata dal coronavirus?

Molti risponderebbero “abbiamo lo smartphone, whatsapp e 100 altri metodi per parlare con il cliente, cosa occorre ancora?”

Occorre organizzare e tenere traccia di tutte le comunicazioni, ricevere e classificare i documenti dal cliente e, last but not least, evitargli errori nelle fasi amministrative dell’attività corrente.

Allora eccovi le 5 mosse per continuare a intrattenere una stretta relazione con il cliente attraverso BPOPilot e Convergence.

1) Attivate ogni cliente su BPOPilot o Convergence e consegnategli il codice SOSTEGNO2020* per attivare tutte le funzionalità del portale gestionale e documentale dedicato al cliente

Attivando tutte le funzionalità gestionali e documentali per il vostro cliente, avrete il controllo su tutto quanto egli farà sul gestionale, potendo persino impostare per lui dei promemoria. Gli eviterete errori, potrete verificare gli articoli di fatturazione nei dettagli IVA e contabili (conto di ricavo/costo), ricevere documenti già classificati, indicizzati (ci vorrà un solo click per ritrovarli!) e protocollati con data certa. Il sistema gli fornirà informazioni circa l’esatto ammontare della liquidazione IVA in tempo reale, il fatturato, i pagamenti da effettuare e ricevere e tanto altro. Inoltre, con l’approssimarsi del periodo di redazione dei dichiarativi, potrete attivare anche tutte le persone fisiche che potranno inviare i documenti giustificativi per le detrazioni fiscali in maniera semplice anche da smartphone.

2) Caricate su BPOPilot o Convergence tutti i documenti che voi volete condividere con il cliente

Caricando documenti di qualsiasi formato su BPOPilot o Convergence li metterete immediatamente a disposizione del vostro cliente che con un solo click potranno recuperarli. Situazioni economiche/patrimoniali, bilancini di verifica, F24, partitari, contratti e mandati, corrispondenza, non c’è limite a cosa si possa archiviare e condividere su BPOPilot e Convergence.

3) Utilizzate e chiedete ai vostri clienti di utilizzare il sistema di messaggistica interna a BPOPilot e Convergence

Il cliente può inviare allo studio dei messaggi attraverso una specifica funzione a lui riservata. I messaggi hanno “causali chiuse” ovvero devono vertere su argomenti ed oggetti specifici e strettamente connessi al rapporto tra studio e cliente. Il cliente può anche collegare un messaggio o un commento ad una fattura emessa o ricevuta in modo da comunicare al consulente, ad esempio, l’acquisto id un cespite. Anche il Commercialista può iniziare un dialogo con il cliente, chiedendo di allegare o allegando documenti nella conversazione.

4) Inviate più circolari e newsletter con gli aggiornamenti fiscali seguendo l’evoluzione normativa delle ultime ore. Fatelo rapidamente e in maniera sicura attraverso BPOPilot e Convergence

In BPOPilot e Convergence esiste una specifica funzione che vi consente di inviare/pubblicare circolari e newsletter. Bastano letteralmente 3 click per inviare in maniera sicura, avendo riscontro dell’avvenuta lettura, informative e comunicazioni che richiedano un riscontro obbligato da parte dei clienti.

5) Registratevi su BPOPilot e attivate tutti i clienti che volete perché, per coloro che già utilizzano BPOPilot o Convergence, fino al 30 giugno non genereranno alcun addebito e per i nuovi clienti saranno scontati del 50%*.

Non è tanto, ma è quello che possiamo fare per contribuire in questa contingenza decisamente difficile.

 

*La conservazione sostitutiva non può essere inclusa per agevolare l’avvio del servizio e semplificare gli aspetti contrattuali