Nuovo sito StudioBoost

Il manifesto di StudioBoost: ad ognuno la sua consulenza

Mentre lo scrivo, sono sempre più portato a considerare questo articolo come il manifesto di StudioBoost ed il vero lancio della società sul mercato.

 

Ogni rivoluzione ha il suo inizio: i primi passi

Lavoriamo, più o meno assiduamente a questo progetto dal 2007, quando, assemblando una serie di software di mercato, tentammo di rivoluzionare un centro servizi contabili che, al tempo, operava sul mercato.

L’esperienza non fu completamente positiva; le abitudini degli utenti risultarono quasi impossibili da scardinare, la convinzione che un nuovo processo potesse introdurre errori, troppo radicata; il terrore per le reazioni negative dei clienti finali fecero il resto.

In più, la tecnologia dell’epoca non era all’altezza di quella odierna e, soprattutto, mancava la dimestichezza con i dispositivi portatili che oggi sono nostri compagni inseparabili.

Di enormemente positivo, contro le aspettative di tutti, ci fu il riscontro della clientela diretta ed indiretta. Studi Professionali che si fregiavano di partecipare ad un progetto così ambizioso e loro clienti che facevano letteralmente la fila per poter scambiare documenti con il Commercialista in maniera telematica (allora si diceva così…). Ci furono Studi che avviarono campagne promozionali in cui omaggiarono i loro clienti con uno scanner piuttosto di portarli sulla nuova piattaforma servizi.

Insomma, il mercato sembrava pronto già allora, a non essere pronte erano le organizzazioni che offrivano servizi agli Studi professionali perché, contro ogni logica industriale, si erano organizzate loro stesse come Studi Professionali, scimmiottandone anche i più beceri e retrogradi comportamenti.

 

Lo Studio pilota: dalla riga contabile alla Consulenza Aziendale

Solo nel 2012 riuscimmo a mettere in fila un po’ di cose ed a portare in uno Studio Professionale che ci fece da pilota, quella che mi piace chiamare “la linea di produzione della riga contabile”.

Si, la riga contabile, la particella elementare della attività di ogni Commercialista che, quando viene messa in relazione con le altre particelle (competenze, intuizioni, esperienze, ecc.) determina immediatamente il Sistema della Consulenza Aziendale.

Nella fisica quantistica questo si chiama entanglement quantistico. Fenomeno per cui, nel momento in cui vengono messe in relazioni più particelle, il sistema fisico che ne deriva diventa misurabile.

Misurabile è uno dei termini che più mi sta a cuore. La misurabilità di alcuni elementi che compongono il lavoro di un Professionista, qui estendo il concetto anche ad Avvocati e Consulenti del lavoro, è stata per lungo tempo per alcuni una chimera, per altri un non-bisogno.

Il nuovo modello industriale (che a ben vedere non esiste più) si basa sulla capacità di capitalizzare la Conoscenza. La grande sfida che ognuno di noi ogni giorno dovrebbe affrontare riguarda la capacità di discriminare quali dati in proprio possesso rappresentano Conoscenza e come questi possano essere capitalizzati generando valore materiale.

Pensare di poter affrontare una tale sfida senza strumenti adeguati o sommersi da adempimenti di carattere burocratico è semplicemente impossibile.

Per questo il nostro Studio Pilota nel 2012 dovette partire dalle basi, dandosi una infrastruttura informatica nuova sulla quale fosse possibile costruire servizi fruibili da qualsiasi dispositivo, strumenti di misurazione, condivisione delle informazioni, controllo di gestione dello Studio, CRM, ERP e tanti altri indispensabili tasselli.

Investimenti ingentissimi che la maggior parte degli Studi Professionali mai potrebbero affrontare. Però i fatti ci hanno dato ragione. Lo Studio in questione, oggi, libero da vincoli legati alla assistenza ordinaria della clientela, lavora anche su quotazioni in Borsa di PMI.

Una singola storia di successo? No, potrei raccontarvene altre, ma questa è la più significativa perché vennero sposate in pieno tutte le nostre assunzioni dell’epoca che oggi hanno riscontri a tal punto oggettivi da aver dato vita a StudioBoost.

 

La nascita di StudioBoost: la rivoluzione alla portata di tutti

StudioBoost è una società che offre software e servizi solo ai Professionisti, non è presente su altri mercati, perché la principale capitalizzazione della nostra conoscenza può venire solo da questo mondo, questo, almeno, è quello che dicono le nostre analisi.

Cosa faccia StudioBoost, spero vi sarà più chiaro grazie al nuovo sito web, che impatto voglia avere sul sistema economico nazionale, spetta a me spiegarlo.

Fermandomi agli iscritti all’ODCEC, questi generano più del 7% del PIL nazionale, lascio a voi la misurazione del PIL che questi Studi “gestiscono” assistendo i loro clienti. Per noi, far crescere uno studio, dargli il boost (in inglese spinta), significa dargli la capacità di far crescere il business dei propri clienti, con un impatto potenzialmente enorme sul sistema paese.

Come vogliamo farlo? Dando agli Studi Professionali strumenti, non consulenza, siamo una azienda di prodotto e tale vogliamo restare. Vogliamo fornire strumenti che consentano ai Professionisti di riappropriarsi del proprio tempo e di riscoprire la propria professionalità.

Ce la faremo? Se non avessi creduto possibile l’impresa, certamente non avrei investito tempo e denaro in StudioBoost dedicando tutto il team alla produzione di strumenti innovativi accessibili anche agli Studi più piccoli.

 

Prova i nostri software gratis

Per essere concreti vogliamo iniziare omaggiando, chiunque ne voglia usufruire, di un anno di prova gratuita ed illimitata (per numero di ditte e dimensione dei documenti) della Conservazione Sostitutiva sul nostro software Sòteria di Libri Giornale, Registri Iva e Libro inventari. A questo link troverete informazioni più approfondite.

Se sia un omaggio piccolo o grande lascio a voi la valutazione, sappiate che, nella migliore tradizione StudioBoost, humans are in the loop: ci sono professionisti, persone reali che lavorano affinché il vostro prodotto sia il migliore possibile.

 

Condividi:
FacebookTwitterGoogle+

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>